Tag Archive for Affreschi

Vallo di Nera

Vallo di Nera - Perugia

Chiesa di Santa Maria Assunta. Fine del sec. XIII, era in origine dedicata a San Francesco insieme all’annesso convento. Racchiusa dalla cinta muraria di Vallo di Nera

vallo di nera chiesa-di-s-maria

Vallo di Nera Chiesa di Santa Maria Assunta

Per saperne di più

http://www.lavalnerina.it/dett_luogo.php?id_item=95

Buttigliera Alta

Buttigliera Alta Torino

Chiesa di Sant’Antonio di Ranverso Costruzione romanico-gotica, con influenze d’ Oltralpe, fondata nel XII da Umberto III, il Beato, conte di Savoia, insieme con un ospedale per i pellegrini, e modificata nel XIII e XIV. La facciata è preceduta da un portico a tre luci sormontato da altissime ghimberge caratteristiche del Gotico piemontese, decorate in cotto, con pinnacoli. Sul fianco sinistro, incorporato, bel campanile a cuspide. All’ interno della chiesa, piuttosto irregolare, interessanti affreschi, in particolare quelli di C. Jaquerio della prima metà del XV; sull’ altare maggiore, Natività e Santi, polittico di D. Ferrari (1531). Nella sacrestia, mirabili Nei pressi della chiesa, che ha sul lato destro pochi resti del chiostro, si noti il portale in cotto dell’antico ospedale incorporato in un gruppo di fabbricati rustici.

Capestrano

Capestrano - L' Aquila

Chiesa di San Pietro ad Oratorium. Costruzione isolata, sorta nell’VIII per volere del re longobardo Desiderio, fu rifatta verso il 1100. Ha bel portale romanico ornato di bassorilievi. All’interno, nell’abside, affreschi forse benedettini del XII e ciborio del XIII.

Soleto

Soleto - Lecce

S. MARIA ASSUNTA. Ricostruita su edificio preesistente da A. Pepe. Vi è unita la cosiddetta Guglia di Raimondello, ovvero un campanile, fatto edificare da Raimondello Orsini, conte di Soleto, tra la fine del XIV e l’ inizio del XV, che costituisce un notevole esempio di fusione di forme romaniche e gotiche. La Chiesa (matrice o collegiata) fu iniziata nel 1783 dall’architetto Adriano Preite di Copertino ed ultimata nel 1836 ben 32 anni dopo la sua morte. Ha un impianto basilicale a tre navate divise in quattro campate con volte a stella. L’odierna chiesa è la ricostruzione di una più antica a cinque navate, le due laterali con copertura a volta e le tre intermedie con tetto a capriate.

S. STEFANO (XIV sec.). La facciata gotica è del 1347, ma conserva alcune forme romaniche. All’ interno, notevoli affreschi del XIII-XIV.

http://apulialove.blogspot.it/2014/02/ciao-tutti.html

Novalesa

 Novalesa Torino

Abbazia della Novalesa. Fondata nel 726 e affidata ai Benedettini, fu un importante centro culturale nel Medioevo. Il complesso è formato dalla chiesa, rifatta da F. Gallo nel 1710 -14, dal convento, dai resti dell’antico chiostro e da quattro cappelle sparse in un parco. Fra queste ultime, quella dedicata a S. Eldrado, abate della Novalesa, è a due navate, che appartengono a diverse epoche, e ha l’interno con affreschi del XIII, di tipo romanico-bizantino.