Archive for October 2018

Leno

Leno - Brescia

Dintorni

PORZANO. Chiesa di San Martino . Conserva una pala del Moretto

leno Porzano chiesa di s. martino Madonna_col_Bambino_in_gloria_con_i_santi_Martino_e_Caterina

Borgo San Lorenzo

Borgo San Lorenzo - Firenze

Pieve di San Lorenzo è ricordata nel 934, ma l’attuale chiesa è il risultato di una ricostruzione del XII – XIII secolo, con pianta a tre navate divise da colonne e pilastri quadrangolari e una sola, grande abside semicircolare. Il campanile di forma esagonale, risale al 1263 ed è stato restaurato recentemente.

borgo s. lorenzo

 

Giotto (attr.)

Giotto (attr.)

L’Oratorio di Sant’Omobono è situarto proprio di fronte alla Pieve romanica di San Lorenzo, un tempo era sede della confraternita laica della “Natività di Maria Santissima” detta anche “Compagnia degli Azzurri” per il colore della veste che indossavano. Sulla volta della cupola è dipinta una Assunzione eseguita nel 1813 dal pittore Pier Paolo Colli. Sulla porta d’ingresso una vetrata policroma, raffigurante la “Madonna della Pace”, opera delle Manifatture Chini.

Ex convento di San Pietro a Luco Nella canonica si trovano i dipinti Crocifissione di Donato Mascagni, risalente al XVI secolo e il Redentore di Lorenzo Lippi (secolo XVII); si trovano anche un tabernacolo ligneo del Quattrocento e un calice d’argento di Cosimo Merlini il Vecchio (1637).

chiesa di San Pietro a Luco di Mugello

Carlo Portelli

San Giovanni Maggiore fu riedificata nel 1520-1530 dall’arcivescovo Francesco Minerbetti, restaurata nel 1930. Di essa non si può precisare l’origine, anche se molto probabilmente essa risale al V secolo-VI secolo. Di ciò si ha conferma nei documenti del secolo XI che citano un castellare novum o castellarium novum, che indica l’esistenza di un castello più antico, costruito sui resti del primo.L’interno si presenta con tre navate, un ambone romanico con decori in marmo verde del XII secolo, un crocifisso di legno della prima metà del Cinquecento.

Pieve di San Giovanni Maggiore a Panicaglia

Pieve di San Giovanni Maggiore a Panicaglia

Dintorni

Sagginale  Chiesa della Sacra Famiglia e San Quirico

Sagginale chiesa della sacra famiglia Maestro della Madonna

Maestro della Madonna

Arcidosso

Arcidosso      Grosseto

CASTELLO

arcidosso castello2

S.MARIA DELLE GRAZIE (1348). Costruita dopo la peste, fu quasi rifatta nel XVI. Conserva una Madonna incoronata di un discepolo di Taddeo di Bartolo.

 

. Dintorni

PIEVE DI S.MARIA AD LAMULAS (XI sec.). Rimaneggiata, con facciata romanico-gotica. All’interno, rimasto intatto nel suo originale aspetto dell’XI, una Madonna lignea del XV di Domenico di Nicolò

ARCIDOSSO Lamula1

 

pieve_di_santa_maria_ad_lamulas_701

Remanzacco

Remanzacco – Udine

 PARROCCHIALE conserva al suo interno alcune opere d’arte tra cui l’antico polittico, che l’udinese Bernardino Blaceo aveva dipinto nel 1567, di cui sono rimaste le quattro tavole con i Ss. Stefano, Martino, Sebastiano e Rocco, ora separate, che dimostrano, con i loro colori cangianti nel chiaroscuro e la bontà dell’impaginazione le indubbie capacità del pittore. In una antisala della sagrestia è ora contenuto l’altare ligneo di Giovanni Martini (1515) prima situato nella chiesa di S. Stefano, un ricco polittico a due ripiani con cimasa, contenente dieci statue ed altre sei di minor formato, dipinte e dorate, uno dei pezzi più importanti dell’arte lignea friulana.

remanzacco parrocchiale giovanni martini