Archive for June 2016

Veroli

Veroli - Frosinone

 

CASA REALI. Abitazione medievale nel cui muro di ingresso è inserita la pietra marmorea, scolpita in funzione di calendario, nota come i Fasti Veruliani, di epoca augustea.

veroli fasti veruliani

CATTEDRALE. Di origine romanica, fu rifatta nel XVIII, dopo che un terremoto l’aveva distrutta quattro secoli prima. Dell’edificio originale rimane soltanto il rosone della facciata. Nel Tesoro, notevoli opere di oreficeria.Tra gli oggetti principali, una grande croce in argento del 1291, un busto d’argento dorato sbalzato del XIII secolo e tantissimi reliquari d’argento e d’avorio dipinto davvero unici. Nell’archivio capitolare della Cattedrale vi sono 1200 pergamene dal IX secolo in poi, nonché pregevoli quadri d’epoca.

Veroli duomo part

veroli  Duomo S  Andrea tesoro

S.ERASMO. Di origine romanica, fu rimodernata nel XVIII, con facciata preceduta da portico. Bel campanile con bifore.

veroli s. erasmo

S. MARIA SALOME (XIII sec.). Edificata sul luogo in cui fu sepolta la Santa, fu rifatta nel XVIII. Si notino, sulla facciata, il rosone gotico e le curve del frontone.

 veroli Santa Salome

 

veroli santa salomè

veroli santa salome affr

Dintorni

 

Abbazia Casamari

Complesso monumentale gotico-cistercense. Fondata nel 1095 da alcuni sacerdoti di regola benedettina, passò nel 1151 ai Cistercensi che la ricostruirono tutta e ne fecero un grande centro culturale. Consacrata nel 1217 da Onorio III, continuò a vivere un periodo d’oro sino all’inizio del XV. Poi cominciò la sua decadenza. Fanno parte dell’ Abbazia: la chiesa, costruita tra il 1203 e il 1217, poi manomessa e di recente restaurata; il monastero vero e proprio dove, in sei grandi sale trecentesche, ha sede un museo; il chiostro, la sa1a capitolare e il refettorio. La casa abbaziale, antica residenza dell’abate e oggi foresteria, fa da ingresso al grandioso complesso degli edifici

casamari

Riofreddo

 Riofreddo - Roma

 

ORATORIO DELLA SS. ANNUNZIATA.  L’interno, interamente affrescato con Scene della vita di Cristo, gli Evangelisti e i Dottori della Chiesa, costituisce uno dei rari documenti pittorici di rilievo a noi pervenuti della produzione del primo Quattrocento nel Lazio. Il Cristo benedicente circondato dalle gerarchie angeliche nella volta e l’Annunciazione nel fondo dietro l’altare, denunciano la locale ricezione delle novità maturate in ambito gentilesco e la critica ha ravvisato nell’anonimo pittore di Riofreddo ora consonanze con Pietro di Domenico (Berenson, 1932)  ora una stretta affinità con i modi di Arcangelo di Cola da Camerino (Venturi, 1910), in quegli stessi anni chiamato a Roma da Martino V Colonna per le imprese pittoriche legate alla celebrazione del Giubileo del 1423. L’ambiguità culturale, che associa certo irrealismo formale e coloristico d’ascendenza umbro-marchigiana ai primi tentativi di definizione spaziale, familiare a tanta produzione delle regioni dell’appennino centrale, sopravvive in episodi laziali piú tardi quali gli affreschi di Cori o ancora nell’Annunciazione e nel Redentore del trittico di Antonio da Viterbo del 1450 (Capena), tanto da far pensare all’anonimo artista dell’oratorio come a un precedente stretto della cultura mediata intorno alla metà del sec. XV da questi ultimi.

oratorio-della-santissima

riofreddo

Ronciglione

Ronciglione - Viterbo

Interessante cittadina che conserva un nucleo medievale e belle vie con palazzetti del XVII e XVIII.

ronciglione

DUOMO (XVII sec.). Eretto in forme barocche, su progetto di C. Rainaldi. All’interno, con begli altari marmorei, Madonna con Bambino e Santi di allievi di Giulio Romano. Nel sotterraneo, si trova il cosiddetto Duomo di Sotto, ossario che è stato in seguito adibito a chiesa.

ronciglione duomo

 ROCCA

ronciglione castello

 S. EUSEBIO  risalente al VII secolo: nell’interno (a tre navate con colonne sormontate da arcaici capitelli) si conservano alcuni affreschi

Ronciglione_-_S._Eusebio_3

ronciglione san-eusebio2

S. ANDREA (XII-XIII sec.). Nella facciata è incorporato il bellissimo campanile, opera di Galasto da Como (1430).

S. MARIA DELLA PACE (XVI sec.). Costruzione ampliata nel corso del XVII, ha facciata semplice. All’interno, a una navata con copertura a capriate a vista, grande altare maggiore, barocco, e affreschi del XVI e XVII.

S. MARIA DELLA PROVVIDENZA. Costruzione medievale, restaurata, preceduta da portico. All’interno, affreschi del XV. Bel campanile romanico del XII-XIII

Ronciglione_-_S._Maria_della_Provvidenza_14

Concordia Sagittaria

Concordia Sagittaria - Venezia

BATTISTERO (XI-XII sec.). Piccolo edificio romanico con affreschi dell’epoca, a pianta greca, è formata da un quadrato centrale con tre absidi su tre dei lati e un atrio sul quarto. Sopra il quadrato centrale, si alza un tamburo circolare con monofore.

concordia Batistero

Concordia Sagittaria Battistero Interno

concordia

 

concordia sagittaria

CATTEDRALE (1466). Costruzione prevalentemente tardo gotica con parti modificate, come l’abside che è del 1884 e la facciata del 1906. All’interno, due notevoli acquasantiere, una delle quali ricavata da un capitello romano del Il. Bel campanile romanico. Accanto alla Cattedrale, a un livello piu basso, scavi di edifici paleocristiani dei quali si distingue bene, soprattutto, la pianta.

concordia sagittaria duomo

Borso del Grappa

Borso del Grappa

PARROCCHIALE.Conserva una pala di Jacopo BassanoBorso parrocchiale

 

borso parrocchiale JACOPO_DA_PONTE

 

 

borso parrocchiale volpato

volpato