Archive for July 2014

Castiglion Fiorentino

Castiglion Fiorentino - Arezzo

CHIESA DELLA MADONNA DELLA CONSOLAZIONE (1607). Elegante edificio ottagonale, costruito in forme rinascimentali.

COLLEGIATA (1840-53). Costruzione in tardo stile neoclassico. All’interno, una Annunciazione dei Della Robbia e opere di Lorenzo di Credi e di Segna di Bonaventura. Bel coro ligneo del XVII.

800px-castiglionfiorentino-collegiata

PIAZZA. Di fronte al Palazzo Comunale, chiusa verso la vallata da logge panoramiche, è tipica della concezione architettonica del XVI.

PIEVE. Ne resta solamente una parte, a destra della collegiata. All’interno, fonte battesimale del XV e un affresco di L. Signorelli del 1502.

PINACOTECA.è ospitata nei locali restaurati dell’antica chiesa di S. Angelo, raccoglie opere di Bartolomeo della Gatta, T. Gaddi, Giovanni di Paolo e un Crocifisso del XIII di scuola umbra. Tra gli oggetti sacri, un busto di S. Orsola, del XV, di artisti d’Oltralpe.

castiglion-fiorentino-museo

Taddeo Gaddi

Taddeo Gaddi

 

Bartolomeo della Gatta

Bartolomeo della Gatta

Bartolomeo della Gatta

Bartolomeo della Gatta

S. FRANCESCO (XIII sec.). Edificio romanico con influssi gotici. All’interno, affreschi del XIV e un S. Francesco di Margaritone d’ Arezzo, firmato, databile tra il 1280 e il l290.

Mòdica

Mòdica - Ragusa

S. GIORGIO (1702-38) . Importantissimo edificio, dal punto di vista urbanistico e scenografico, perché l’ampia scala digradante a più spiazzi riprende l’andamento delle costruzioni poste a terrazze e diventa elemento di congiunzione della parte alta e di quella bassa della città. Il campanile è inserito direttamente nella parte centrale della facciata come nelle altre chiese progettate dall’architetto R. Gagliardi. All’interno della chiesa, all’altare maggiore, un’ancona formata da nove pannelli, del 1513, opera attribuita a Bernardino Nigro

modica

Bernardino Nigro

 

polittico nigro

polittico nigro (part)

S. MARIA DI BETLEM (XV sec.). Costruzione rifatta nel XVIII dopo il terremoto del 1693. All’interno, la Cappella del Sacramento, del XV o dell’inizio del XVI, in forme tardo gotiche miste a elementi arabo-normanni e catalani, con bella arcata di ingresso con decorazioni rinascimentali a intaglio e una pala firmata G. B. Ragazzi (1776). In un’altra cappella, un grande presepio, del 1878, opera di Padre Benedetto Papale.

s.maria

s.maria

S. MARIA DI GESU’ (seconda metà del XV sec.). Ha un ricco portale gotico-catalano e un rosone sulla facciata.

modica chiesa del gesù

S. PIETRO (XVIII sec.). La facciata è preceduta da ampia scalinata con statue di Apostoli.

s.pietro

s.pietro

Nirasca

Nirasca Pieve di Teco  Imperia

 

SAN MICHELE ARCANGELO.Conserva un trittico con cimasa e pradella di Luca Cambiaso

Luca Cambiaso

Luca Cambiaso

Burano

Burano - Venezia 

 

S. MARTINO (XVI sec.). La facciata è senza portale di ingresso, si entra dalla fiancata. Il campanile è notevolmente inclinato. All’interno, Crocifissione, vasta tela di G. B. Tiepolo del 1725 ca.

Tiepolo-Crocifissione-Chiesa_San_Martino_-Burano

Murano

Murano - com. di Venezia

MUSEO DELL’ ARTE VETRARIA. Ha sede nel Palazzo Giustinian del XVII. Raggruppa opere dell’arte vetraria dall’antichità ai nostri giorni.

Murano-museo-1

PALAZZO DA MULA (XV sec.). Costruzione in stile gotico, con resti di decorazioni bizantine. Nel grande cortile, un portico a bifore con colonnine abbinate e arco ogivale di stile veneto-bizantino.

S. MARIA DEGLI ANGELI (1529). Di forme lombardesche, conserva, all’interno, una Annunciazione del Pordenone (1537) e tele di Palma il Giovane.

Murano_-_Chiesa_di_Santa_Maria_degli_Angeli

murano s. maria degli angeli Pordenone

Pordenone

S. PIETRO MARTIRE (1348). Distrutta da un incendio, fu ricostruita nel 1511. La facciata è pseudo barocca con portale rinascimentale; il campanile del 1502. All’interno della chiesa, Madonna col Bambino tra due Angeli ( 1488) e Assunta in gloria (1510-13) di G. Bellini, Madonna in trono e Santi di Agostino da Lodi oltre a tele del Tintoretto, di Paolo Veronese a una della scuola del Tiziano.

Murano_Chiesa_di_San_Pietro_Martire_01

Murano S.Pietro Martire agostino da lodi

Agostino da Lodi

 

 

murano s.pietro martire bellini madonna in gloria

Giovanni Bellini
Giovanni Bellini

Giovanni Bellini

SS. MARIA E DONATO (XII sec.). Ricavata da una precedente costruzione del VII, è un tipico esempio dell’evoluzione romanica subita dalle chiese di stile ravennate. L ‘abside ha una stupenda loggia digradante e formelle bizantine, dell’XI. Il campanile, isolato, è romanico. All’interno della chiesa, bellissimo mosaico dorato del XIII; un S. Donato ligneo policromo e dipinti di Bartolomeo di Ca’ Naon (1310).

San Donato

San Donato